Registrazione al Sito

Perché devo usare SPID o CIE per accedere ai servizi pubblici online?

Il Decreto Semplificazione e Innovazione digitale (DL n. 76/2020) prevede che dal 1° marzo 2021, per accedere ai servizi pubblici online che richiedono identificazione (come la prenotazione agli Uffici del PRA, Avvisaci etc..), può essere utilizzato solo uno dei seguenti sistemi di autenticazione:

-Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) (scopri come ottenere le credenziali SPID)
-Carta d'Identità Elettronica (CIE).(scopri come ottenere la CIE)

In via transitoria, nel caso in cui tu possieda le credenziali ACI, potrai continuare ad utilizzarle fino al 30 settembre 2021.

Dal 1° ottobre 2021 si potrà accedere ai servizi pubblici online utilizzando esclusivamente una delle due modalità di autenticazione universali, SPID o CIE, riconosciute per accedere ai servizi online di tutte le Pubbliche amministrazioni.

Nulla cambia, invece, per professionisti e imprese.

Cosa è SPID?

SPID è il sistema di autenticazione che permette a cittadini ed imprese di accedere ai servizi online della pubblica amministrazione e dei privati aderenti con un'identità digitale unica.
Per informazioni su come richiedere e ottenere le tue credenziali SPID puoi consultare il seguente indirizzo: https://www.spid.gov.it/richiedi-spid

Cosa è la CIE?

CIE è la nuova Carta di identità elettronica, che permette anche al cittadino di identificarsi e autenticarsi con i massimi livelli di sicurezza ai servizi online degli enti che ne consentono l'utilizzo, sia Pubbliche amministrazioni che soggetti privati. La CIE è rilasciata dal Comune di residenza, per utilizzarla al meglio è importante assicurarsi di avere l'intero codice PIN della carta di identità elettronica e, se serve, richiederlo al proprio comune.

Dal 1° marzo posso continuare ad utilizzare le mie vecchie credenziali ACI?

Dal 1° marzo 2021 ACI non rilascia più credenziali per accedere ai propri servizi pubblici online che richiedono identificazione (come la prenotazione agli Uffici del PRA, Avvisaci etc..).

Gli utenti in possesso al 1° marzo 2021 delle credenziali ACI, potranno continuare a utilizzarle fino al 30 settembre 2021.

Dal 1° ottobre 2021, quindi, le credenziali ACI per i servizi pubblici online non saranno più attive e sarà necessario accedere, a scelta, con uno dei due strumenti:

SPID - Sistema Pubblico di Identità Digitale (scopri come ottenere le credenziali SPID)
CIE - Carta d'identità elettronica (scopri come ottenere la CIE)

Per chi già accede con SPID o CIE, non cambia nulla. Chi non avesse uno di questi strumenti dovrà dotarsene per tempo.

Dal 1° marzo 2021 nulla cambia per gli utenti professionali e imprese che manterranno tutte le abilitazioni ai servizi online già ottenute e per i quali continueranno ad essere rilasciate le credenziali ACI.

Inoltre, l'accesso con credenziali ACI continua ad essere disponibile per gli altri servizi ACI (Area riservata, servizi ai Soci, ecc..).

Sono socio ACI. posso continuare ad utilizzare le credenziali ACI o chiederne di nuove?

Se sei un Socio ACI già registrato all'area riservata ACI, dal 1° marzo 2021 potrai continuare a utilizzare le tue credenziali per accedere ai servizi associativi a te riservati.

Se non sei ancora registrato, dal 1° marzo 2021 potrai richiedere le credenziali ACI per accedere ai servizi associativi a te riservati.

Per accedere all'area riservata potrai utilizzare anche le credenziali SPID o CIE.

Sono un professionista, posso continuare ad utilizzare le credenziali ACI per accedere ai servizi pubblici online?

I professionisti e le imprese in possesso delle credenziali rilasciate da ACI, potranno continuare a utilizzarle anche dopo il 1° marzo e fino alla data che sarà stabilita con un apposito decreto attuativo, come previsto dal Codice dell'amministrazione digitale.

Sono un'impresa, posso continuare ad utilizzare le credenziali ACI per accedere ai servizi pubblici online?

I professionisti e le imprese in possesso delle credenziali rilasciate da ACI , potranno continuare a utilizzarle anche dopo il 1° marzo e fino alla data che sarà stabilita con un apposito decreto attuativo, come previsto dal Codice dell'amministrazione digitale.

Ho le credenziali ACI rilasciate prima del 1° marzo 2021. Il 1° ottobre 2021 posso ancora utilizzarle per pagare il bollo auto?

Dal 1° ottobre 2021, le credenziali ACI per i servizi pubblici online non saranno più attive e sarà necessario accedere, a scelta, con uno dei due strumenti:

SPID - Sistema Pubblico di Identità Digitale (scopri come ottenere le credenziali SPID)
CIE - Carta d'identità elettronica (scopri come ottenere la CIE)

Per chi già accede con SPID o CIE, non cambia nulla. Per chi non possiede SPID o CIE è necessario quindi dotarsi di questi strumenti per tempo.

Come posso recuperare le mie credenziali?

Nella sezione di accesso dell’Area RISERVATA è presente la funzionalità "Hai dimenticato la password ?". Indicando il tuo indirizzo email o la tua username o, nel caso di Socio registrato, il tuo numero di tessera ACI più il tuo codice fiscale e inserendo il codice di controllo che ti verrà proposto, potrai ricevere, all'indirizzo di posta fornito al momento della registrazione, una e-mail contenente le istruzioni per reimpostare la password.

Sto provando a registrarmi ma il sistema mi dice che il mio indirizzo email è già inserito in archivio. Come procedo?

Esiste già una registrazione al sito ACI con l’indirizzo email da te inserito, quindi non è necessario registrarsi nuovamente. Se non ricordi la tua password, nella sezione di accesso dell’Area RISERVATA è presente la funzionalità "Hai dimenticato password ?". Indicando il tuo indirizzo email o la tua username o, nel caso di Socio registrato, il tuo numero di tessera ACI più il tuo codice fiscale e inserendo il codice di controllo che ti verrà proposto, potrai ricevere, all'indirizzo di posta fornito al momento della registrazione, una e-mail contenente le istruzioni per reimpostare la password.

Mi sono registrato ma la mail di validazione alla registrazione non arriva.

Prima di tutto controlla che la mail non sia finita nella tua cartella SPAM di posta indesiderata.
Nel caso non sia presente neppure tra la posta indesiderata prova ad accedere con la mail e la password inserite in fase di registrazione. Se la mail inserita è corretta avrai accesso ad una pagina della tua area riservata. Cliccando sul primo link potrai richiedere un nuovo invio necessario per confermare la registrazione.
Se, per errore di digitazione, è stato inserito un indirizzo non corretto, procedi con una nuova registrazione.

Dopo aver concluso la registrazione al sito www.aci.it ho ricevuto un SMS per la validazione del numero di cellulare. Dove devo inserire il codice?

Per validare il tuo numero di cellulare, devi accedere alla pagina personale dell'Area RISERVATA dove troverai, sulla destra dello schermo, la sezione "Il tuo profilo-Riepilogo dati personali". Per la validazione del cellulare devi accedere a "gestione cellulare".

Al momento della registrazione non ho indicato che ero socio ACI e non ho inserito il numero tessera. Come posso fare ad entrare nella mia area riservata ai soci?

Nella sezione "Il tuo profilo-Riepilogo dati personali" puoi sempre inserire il numero della tessera ACI in tuo possesso nella sezione ‘tessera associativa’. Il sistema ti chiederà di convalidare i dati anagrafici e di residenza risultanti in archivio.